ANCONA – Portonovo conquista i cinesi. Al Fortino Napoleonico un gruppo di imprenditori del Paese del Dragone ha preso parte ad un corso di cucina. A fare gli onori di casa, lo chef Paolo Antinori che ha insegnato agli ospiti come fare la pasta a mano secondo le tradizioni di una volta. Ovviamente non è mancato un assaggio di mosciolo selvatico. Assieme al gruppo, anche Vincenzo Spinosi, chiamato a rappresentare la Regione Marche nel mondo all’Esposizione Universale di Milano. Mastro pastaio di Campofilone, nel Piceno, assurto ai fasti internazionali dell’alta cucina, l’imprenditore ha presentato i suoi “spinosini”, i famosi maccheroncini Ipg dal 2013. A rappresentare l’eccellenza vitivinicola, Maria Pia Catelli azienda agricola pluripremiata. Il loro vino più rinomato, l’Erasmo Castelli, ha di recente ottenuto i “tre bicchieri” di Gambero Rosso. A veicolare il tutto, Ermanno Vitali produttore dell’Olio Vitali, altra eccellenza frutto di generazioni di appassionati coltivatori. Vitali, nell’occasione, giocava quasi in casa visto che la moglie Chen Yang (per tutti Jane) è cinese.
“L’evento di oggi – racconta Vitali- è parte di una attività che la mia azienda sta facendo nei riguardi del mercato cinese, dove già da circa 3 anni esportiamo il nostro extra vergine di oliva. Invitiamo i nostri clienti e potenziali partner a visitare l’Italia e organizziamo per loro un viaggio di esperienze dal tema “Italian Life Style”. Con questo gruppo siamo stati a Milano dove oltre a visitare l’Expo, abbiamo organizzato in partnership con la Milano Fashion Service, Bikkembergs e la Easolutions un corso di moda. Quindi tour nelle Marche visitando cantine, facendo shopping, città e monumenti”.
Durante la serata sono intervenuti anche i cantanti d’opera di “Villa inCanto” del maestro Riccardo Serenelli.
Il turismo cinese è in forte crescita per le Marche e Ancona. Nei giorni scorsi presso i Padiglioni di Expo 2015, è stato firmato l’accordo di partenariato turistico tra la Regione Marche e la Provincia dello Shandong. L’accordo prevede una collaborazione per facilitare gli arrivi dei turisti cinesi tramite voli charter con l’aeroporto di Falconara e pacchetti turistici mirati al made in Marche

Corriere Adriatico  Giovedì 28 Maggio 2015 

Corriere Adriatico  28 maggio 2015

Articoli correlati

Condividi